Metodi poco conosciuti per Vendere urgentemente casa non arredata

Metodi poco conosciuti per Vendere urgentemente casa non arredataChe tu sia un investitore immobiliare o semplicemente un cittadino che cerca di vendere urgentemente casa è il tuo giorno fortunato.

Al piano si sotto o nell’edificio a fianco hanno venduto da un bel pezzo e subito. Come diavolo hanno fatto?

Se la domanda…

“meglio vendere casa ammobiliata, arredata, o senza arredi?” ti mette in crisi, da oggi saprai come procedere per distruggere la concorrenza e vendere urgentemente casa.

Per me è stato un po’ come scoprire se “è nato prima l’uovo o la gallina”.

Questo articolo è rivolto a chi condanna quei post e notizie inutili che fanno solo perdere tempo. Io per prima ho impiegato anni nel cercare nuove strategie vincenti per velocizzare le compravendite immobiliari ed adesso non vedo l’ora di condividerle con te.

Se tutti applicassero queste semplici strategie il mercato immobiliare avrebbe un’impennata e tutto tornerebbe a girare. Perché non lo fanno? Ma perché non lo sanno!…pochi si prendono la briga di fermarsi ad approfondire un tema. Il cattivo vizio di seguire la massa purtroppo porta a commettere anche…i suoi errori.

Se non riesci a vendere urgentemente casa è proprio perché stai perseverando nel battere vie di vendita perdenti, obsolete, superate e che conducono ad un fallimento sicuro.

Non voglio dire che senza queste strategie non riuscirai a vendere urgentemente casa. Potresti venderla lo stesso, ma ad un prezzo ben diverso. Inoltre potresti impiegare 282 giorni per vendere casa mentre con questi metodi si ridurrebbero a 64, in media.

Non mi sto inventando i numeri e se continuerai a leggere questo articolo te ne renderai conto. C’è una grossa novità infatti sulla compravendita immobiliare.

Se vuoi capire come vendere urgentemente casa specialmente se non arredata continua la lettura. Voglio spiegarti come battere gli immobili in vendita stracciando la concorrenza nel giro di 30 giorni.  AB$ Affitti Brevi di Successo - report gratuito

Andiamo al dunque, che fare se voglio vendere urgentemente casa?

Ho una notizia cattiva ed una bella.

La cattiva notizia ti deluderà parecchio. Ormai è ufficiale, ciò che stai cercando di fare sarebbe un terribile errore:

mettere in vendita una casa non arredata è assolutamente e sempre da evitare

Allo stesso modo sarebbe un errore mettere in vendita una casa con arredi vecchi ed usati.

La bella notizia però è che c’è un modo per arredare senza dover acquistare gli arredi!

Per essere più precisi sto parlando realizzare un “allestimento” scenografico e “neutro” ovvero che piace a tutti. Questa tecnica per vendere urgentemente casa non l’ho inventata io, ci sono testi, siti, libri ovunque a riguardo e si chiama Home Staging.

Chi sfrutta l’Home Staging (ancora pochi in Italia) non sarebbe contento di questo articolo. Chi usa questa tecnica di marketing immobiliare gode di un vantaggio incredibile rispetto a te. Mentre tu stai pensando se dare o meno l’esclusiva all’agenzia, lui ha già venduto casa! Non so se mi spiego…

Questa nicchia è ben conosciuta in altri Paesi, specialmente in America dove tra l’altro è nata. Come mai è poco conosciuta in Italia? Perché piuttosto non provi a chiederti “come mai non la conoscevo ancora?”…

Ti basti pensare che recentemente ne ha parlato anche l’ANSA. Esistono perfino scuole di formazione in Italia per l’Home Stager. In realtà l’Agenzia Nazionale Stampa Associata spiega che è un settore che cresce in maniera esponenziale, tanto che gli Home Stager presenti (circa 600 in tutta Italia) a breve non saranno in grado di soddisfare la richiesta.

Dopo questo articolo non avrai più scuse, se non riuscirai a vendere casa urgentemente sarai l’unico responsabile. Non ti voglio parlare solo di Home Staging e se leggerai fino alla fine vedrai.

Come ho scoperto questa grande novità per vendere urgentemente casa?

Non sono un semplice Architetto di interni. Amo tutto il business che gira intorno al settore immobiliare.

Il fallimento l’ho visto in amici, clienti e parenti…più di una volta. Persone che avevano sul gobbo il salasso di spese che come ben sai si accumulano in breve tempo se non vendi casa subito. Si trattava di case con buon potenziale ma obiettivamente poco presentabili. Non avevano la possibilità di ristrutturare, per cui la domanda era “Che fare?”.

Fu un Property Finder piuttosto giovane e molto aggiornato sulle novità a parlarmene per primo. Si trattava più che altro di un colloquio conoscitivo per cui feci la “gnorri” ed annui vagamente. La verità è che dopo mi precipitai sul web a cercare di capire di cosa diavolo stesse parlando.

La verità è che servono mentori, persone brillanti che hanno già superato quel problema specifico con risultati eccellenti. Il passo successivo è imitarli.

Tante persone hanno la soluzione su un piatto d’argento, ma sono timorosi di attuarla perché la novità spaventa oppure perchè non sanno bene da dove partire.

Specialmente quando si tratta di fare investimenti c’è solo un motivo per il quale potremmo essere intimoriti: non siamo padroni della materia.

Se vuoi vendere urgentemente casa vale lo stesso: se approfondirai il tema ti renderai conto della validità del mio suggerimento, se invece non approfondisci farai finta di non aver mai letto questo articolo e rimarrai nel tuo brodo a marcire.AB$ Affitti Brevi di Successo - report gratuito

Approfondire e vendere urgentemente casa oppure marcire?

Ora sai la risposta corretta al solito ritornello: “meglio vendere casa ammobiliata, arredata, o senza arredi?”

Adesso però voglio spiegarti come puoi arredarla senza comprare gli arredi.

Ho spesso a che fare con persone che ristrutturano un appartamento per metterlo a rendita ovvero per affittarlo o rivenderlo ad un prezzo più alto.

Decidere di ammobiliare un appartamento implica fare conti a tavolino e rispettare un budget preciso. E’ possibile spendere meno, è vietato spendere di più. E’ un investimento per cui devi calcolare quanto tempo impiegherai per recuperare quei soldi.

Tutto questo è parzialmente valido se parliamo di Home Staging. Questa tecnica infatti ha un altro incredibile vantaggio:

gli arredi possono essere noleggiati per il solo tempo necessario alla vendita

Una bella differenza di peso per il portafoglio. Inoltre vengono sfruttati infiniti stratagemmi come ad esempio simulare una cucina senza accollarsi il costo di comprarne una reale.

Tutto il discorso del noleggio di arredi vale anche con l’affitto?

Assolutamente si, anzi diventa tutto ancora più potente.

Io non so se tu abbia mai avuto l’ingrata necessità di andare a caccia di appartamenti (o camere) in affitto. C’è stato un periodo in cui cercavo disperatamente a Milano ed ero davvero incredula nel vedere lo stato in cui venivano presentate. Non erano case, erano “tane” e costavano pure un mucchio di soldi. Un furto.

A distanza di anni guardo ogni tanto per curiosità i vari annunci di privati e c’è ancora la stessa catastrofica situazione.

Basterebbe un minimo investimento con l’Home Staging, non solo per affittare ad un prezzo leggermente più alto ma anche per rendere più dignitoso lo spazio vitale che si sta offrendo. E’ un modo per aggiungere valore nella tua città e per alzare lo standard di vita generale.

Qualcuno potrebbe additarmi, ma lasciatemi dire che un appartamento in affitto ben presentato è anche un ottimo modo per tenere lontane persone che sono a corto di soldi…[Ne parlo nel dettaglio in questo articolo].

C’è qualcosa di difficile nel realizzare questo allestimento strategico?

L’unico scoglio è trovare un Home Stager con esperienza, ovviamente certificato.

So già che mentre leggi hai la tentazione di fiondarti in libreria per comprarti un libro sull’Home Staging. Fai attenzione, nonostante si pubblicizzato parecchio come tecnica fai-da-te te lo sconsiglio vivamente. Non almeno la prima volta.

Ti dico la verità. Io sono un Architetto e Designer di Interni, insomma arredare è il mio pane quotidiano. Non ho ristrutturato solo appartamenti, ma anche ville di lusso in vari Paesi d’Europa.

Posso dirti che una mia collega ha provato a realizzare un allestimento da sola ed il risultato è stato piuttosto penoso: dopo quasi un anno non avevano ancora venduto.

Se ti sembra strano è perché non ti ho ancora detto che l’Home Staging non centra proprio niente con l’arredamento di interni. E’ marketing: non è semplicemente arredare e non è ristrutturazione. Inoltre richiede conoscenza in tema finanziario ed una padronanza del mercato immobiliare.

Ma veniamo al punto.

E’ fondamentale che l’Home Stager abbia un proprio magazzino di arredi. Solo un Home Stager ben avviato dispone di un proprio archivio. In alternativa dovrebbe avere contatti consolidati con ditte che noleggiano arredo.

Senza un Home Stager con queste caratteristiche sei punto a capo e ti toccherebbe acquistare l’arredo. Non solo, il capitale investito sull’arredo ti rimarrebbe sul gobbo qualora non riuscissi a vendere urgentemente casa a causa del fai-da-te.

C’è altro che posso fare a parte l’allestimento della casa?

Assolutamente si, ti avevo promesso che non avremmo parlato solo di Home Staging. Ma ancora più importante è capire cos’altro non dovresti fare.

Gli esperti solitamente ti consigliano di fare una serie di preparazioni inutili ed obsolete:

  • scattare foto al nuovo allestimento per caricarle sul web
  • pubblicare l’annuncio on-line
  • prendere diversi appuntamenti per far visionare l’immobile

Ancora una volta ti invito a mettere in discussione tutto questo…

Andare a vedere l’appartamento con l’agente immobiliare (o con te, se vendi da privato) fare un giretto ed andare via? Altro sistema piuttosto lento ed obsoleto che può farti perdere davvero tanto tempo senza ottenere nessuna offerta. Sia a te che all’agente immobiliare.

C’è stato un cliente che mi aveva incaricata di mostrare il suo appartamento a potenziali acquirenti. Aveva messo l’annuncio on-line e quando qualcuno chiamava io dovevo andare.

Dopo dieci persone mi sono rifiutata di continuare. Gli ho proposto di farle venire tutte insieme, ma preferiva “seguire la normale prassi”. Ha scelto di marcire nel suo brodo. Ad oggi non ha ancora venduto l’appartamento.

Hai presente l’asta immobiliare?

No frena, tranquillo non ti sto dicendo di finire all’asta [anche se qualora tu stessi correndo il rischio ti invito a leggere questo articolo con consigli estremamente utili].

Tuttavia all’asta spesso vengono fatte diverse offerte e si sceglie l’offerta migliore, ovvero quella maggiore. Questo è un obiettivo interessante non trovi?

Se metti tante persone insieme nell’appartamento scatta nel cervello la paura di poter perdere un grosso affare. Piuttosto che perderlo le persone sono spinte a fare un’offerta al più presto.

La logica è molto simile agli sconti in un negozio. Pensa al periodo dei saldi, quanti comprano in maniera irrazionale perché hanno paura di non trovare più il prodotto il giorno dopo? Molti e forse sarà capitato anche a te…

Il marketing esperienziale punta molto sull’esperienza perché è stato dimostrato che ha un effetto molto più forte sul compratore. Ecco perché mostrare delle fotografie avrà un effetto molto meno forte rispetto a mostrare l’appartamento dal vivo.

Estremamente utile è invece mostrare la planimetria a scanso di equivoci e per non dare a nessuno l’opportunità di trattare il prezzo o trovare scuse con frasi del tipo “eh ma io volevo un secondo bagno”, “mi serve la terza cameretta però…” ecc.

Adesso che hai capito la potenzialità di usare vie alternative non ti resta che mettere in atto un piano di azione. [Se vuoi saperne di più su come vendere casa in 30 giorni con l’Home Staging leggi questo articolo]

Scopri come come trasformare il tuo appartamento in una macchina per fare soldi. Scarica subito il mio Report Gratuito “AB$ Affitti Brevi di Successo” cliccando qua sotto:
AB$ Affitti Brevi di Successo - report gratuito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *